PAG. 11 – Il ct Butini a Livorno (Apr. ’23)

PAG. 11 – Il ct Butini a Livorno (Apr. ’23)

«Un polo importantissimo per il movimento azzurro»

Intervistato dal quotidiano Il Tirreno e dal sito specializzato Labrosport, il ct della nazionale di nuoto – Cesare Butini – ha ribadito quanto il polo di Livorno – sede la scorsa settimana di un collegiale di monitoraggio di giovani mististi – continui ad essere importante per il movimento azzurro. “Stefano Franceschi . un tecnico federale ed allena la coppia Franceschi/ Razzetti, ovvero due dei nostri migliori mististi.

Di conseguenza . stato semplice e naturale individuare la sede per il collegiale. Abbiamo convocato diversi giovani, tra cui Pier Andrea Matteazzi (bronzo europeo a Roma, ndr), Jacopo Barbotti, Samuele Martelli, Alessandro Tredici, Massimiliano Matteazzi e Simone Spediacci. Il controllo degli atleti di alto livello, unito al monitoraggio dei giovani talenti, . a mio avviso uno degli aspetti che ci ha permesso di celebrare le recenti medaglie. Siamo, inoltre, chiamati a ragionare sul cambio generazione post Parigi, ma non . semplice dal momento che la nazionale di oggi . molto forte e pure giovane”.

Il 2022 che si . appena concluso haconsacrato l’Italia come una delle grandi potenze su scala mondiale. “Veniamo da un trend molto positivo, costellato di successi e medaglie sia in ambito europeo che mondiale – ha proseguito il ct -. Quando le cose vanno bene l’obiettivo non può che essere quello del consolidamento, lavorando per migliorarci ancora in vista del prossimo biennio che, pur farcito di due Mondiali in lunga, culminer. con le Olimpiadi di Parigi. Dovremo esser bravi a non sederci e a mantenere alta la soglia dell’umilà”.

Infine un focus sui due maggiori atleti labronici Sara Franceschi e Gabriele Detti. “Sara . un investimento che la federazione porta avanti dal 2016 (Giochi di Rio, ndr). Abbiamo sempre creduto nelle sue potenzialità e dopo l’argento europeo di Kazan (2021, ndr), prima di Natale arrivato un secondo posto mondiale che, spero, le dia ancor pi. forza e consapevolezza in vista dei mondiali in vasca lunga e dei Giochi di Parigi. Gabriele ha vinto tanto in passato e continua ad essere una risorsa importante per l’Italnuoto; la sua voglia di tornare ad altissimo livello . tangibile e per questo lo supporteremo sempre.

Sono certo che far. vedere ancora quello che vale”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: